IL mulino delle Palette ha iniziato la sua carriera lavorativa alla fine del 1800 lavorando solo con prodotti  non trattati.

 Il mulino all'epoca aveva una macinazione a pietra che oltre a lasciare la genuinità del prodotto non trattiene niente , ma dopo il 1963 in seguito a una frana l'antico mulino venne distrutto, ma con la tenacia e la voglia di ricominciare,il proprietario ricostruì l'azienda nel pieno delle norme igieniche,mantenendo la sua originalità e l'antica lavorazione a pietra.

che come possiamo vedere nella prima figura rappresenta l'inizio della macinazione che grazie a una tramoggia posizionata al piano di sopra trasporta il grano fino all'imbocco della pietra come viene rappresentata nella foto n°1,invece nella figura n°2 sono rappresentate tre macine al completo che grazie all'incanalizzazione del fiume Panaro ,in un canale porta l'acqua  sotto al mulino,che la sua propria forza fa funzionare gli ingranaggi per la macinazione del grano .

                     

Al giorno d'oggi e quasi l'unica azienda rimasta nella provincia ad aver tenuto una lavorazione naturale e genuina che solo una macinazione in pietra può avere,